Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
ItalianoEnglishCastellano
<<  Giugno 2013  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
2425262730

Login



Seguici su Facebook!

Login powered by myApi, the Facebook Connect bridge for Joomla

Web design and development of myApi

Dona 5x1000

In Bacheca

  • Bioetica: Difesa Tesi Dottorale di Stefano Modica.
  • Bioetica: Difesa Tesi Dottorale di Jinil Choi.
 
Master in Scienza e Fede 2010-2011 PDF Stampa E-mail




L’Istituto Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum offre un «Master in Scienza e Fede».

Il Master in Scienza e Fede rientra nel quadro del Progetto STOQ (Science, Theology and the Ontological Quest), insieme alle Pontificie Università Lateranense, Gregoriana, Santa Croce, Salesiana, San Tommaso d'Aquino e Urbaniana, sotto gli auspici del Pontificio Consiglio della Cultura e con il supporto della John Templeton Foundation.

  

 

Anno Accademico 2010-2011

L’Istituto Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum offre un «Master in Scienza e Fede».

Il Master in Scienza e Fede rientra nel quadro del Progetto STOQ (Science, Theology and the Ontological Quest), insieme alle Pontificie Università Lateranense, Gregoriana, Santa Croce, Salesiana, San Tommaso d'Aquino e Urbaniana, sotto gli auspici del Pontificio Consiglio della Cultura e con il supporto della John Templeton Foundation.


Programma del Master 2010-2011 (pdf)

 

Programma degli studi

 

Corsi principali

1º Semestre

SFP001 Scienza, filosofia e teologia: un dialogo possibile? (1s, 2c, 3 ECTS)

(premiato dal Science and Religion Course Program Award del CTNS) 

P. Rafael Pascual, L.C.

Il corso intende studiare il rapporto tra scienza, filosofia e teologia, sia in linea generale, presentando all’inizio alcune questioni generali di ordine epistemologico, sia con l’analisi di alcuni esempi concreti dalla storia degli ultimi secoli: il 'caso Galileo', la teoria dell'evoluzione, le teorie sull'origine dell'universo.

Introduzione. Cap. 1: Modelli dei rapporti tra scienza, filosofia e teologia.

Parte Prima: Scienza, filosofia e teologia in dialogo. Cap. 2: Il caso Galileo. Introduzione e contesto storico. Cap. 3: Valutazione del caso Galileo. Cap. 4: La teoria dell'evoluzione. Preamboli. Cap. 5: La teoria dell'evoluzione e la fede.

Parte Seconda: Fisica, origine e creazione del mondo. Cap. 6: La questione dell'origine dell'universo. Breve percorso storico. Cap. 7: La dottrina giudeo-cristiana della creazione. Cap. 8: Le sfide della cosmologia scientifica alla filosofia e alla teologia.

2º semestre

SFP002 L’antropologia cristiana di fronte alla scienza (2s, 2c, 3 ECTS)

P. A. Pedro Barrajón, L.C.

Il corso intende studiare i problemi che la scienza pone all’antropologia cristiana. Dopo aver presentato in sintesi la visione cristiana sull’uomo in un capitolo introduttivo, si passa ad una riflessione sul tema dell’anima e il suo rapporto con un’immagine scientifica del mondo. Questo tema include, in un capitolo a parte, un’indagine sulla fede nell’immortalità, la risurrezione e la scienza. Il capitolo quarto considera le grandi sfide che la bioetica presenta alla visione cristiana sull’uomo: il rapporto tra corpo e anima, la corporeità, lo statuto dell’embrione umano, il dolore e la sofferenza. Alla fine il corso termina proponendo allo scienziato, specialmente al credente, di vivere il suo lavoro come una vera vocazione, la quale non può essere svolta in pienezza a prescindere da un’etica e una spiritualità.

Cap. 1: Il cristianesimo e la sua visione dell’uomo; Cap. 2: La scienza e il tema dell’anima; Cap. 3: La fede nell’immortalità, la risurrezione e la scienza; Cap. 4: Le sfide della bioetica verso l’antropologia cristiana; Cap. 5: La spiritualità e l’etica dello scienziato credente.

Corsi complementari:

1º Semestre

SFO001 La scienza e la teologia di fronte alla Sindone (1s, 2c, 3 ECTS)

P. Gianfranco Berbenni, ofm cap.

Il corso intende avvicinare e analizzare alcuni punti nodali della "questione Sindone", propedeutici ad una comprensione scientifica del sacro Telo. Si parte dal fondamento di una solida ermeneutica, dove linguaggio e interpretazione sono ricondotti alle funzioni di rispetto della Res e, nel nostro caso, del Reperto funerario. Si prosegue con l'esame del sacro Lino torinese tramite molteplici punti di osservazione. Circa le due sezioni centrali (la scienza e la fede), si fanno alcuni sondaggi in punti nevralgici, come la formazione dell'immagine e l'indagine esegetica sui testi evangelici della Passione e Risurrezione. Chiude il corso un percorso breve e sistematico sulle interazioni tra il documento-Sindone e l'indagine teologica, articolata partendo dalla Dogmatica e, tramite la sacra Liturgia, giungendo sino alla Teologia Pastorale.

Il corso si svolgerà i lunedì pomeriggio del primo semestre, dalle 15.30 alle 17.15.

 

SFO011 Elementi di neurobioetica (1s, 2c, 3 ECTS)

Dott.ssa Adriana Gini e collaboratori

1. Introduzione; 2. La Neuroetica; 3. La Neurobioetica; 4. La morale nel cervello; 5. Libero arbitrio, responsabilità e Neuroscienze; 6. La decezione e le moderne tecniche di rilevamento; 7. Spiritualità e cervello umano; 8. L’anatomo-fisiologia del sistema di gratificazione e sue alterazioni; 9. Desiderio, libertà e volontà. L’identità personale; 10. Introduzione al rapporto tra scienza, filosofia ed etica; 11. Patologia della coscienza e suo trattamento; 12. Nuove tecniche neurologiche e di neuroimaging nelle gravi alterazioni della coscienza.

Il corso si svolgerà i mercoledì pomeriggio del primo semestre, dalle 15.30 alle 17.15.

 

2º semestre

SFO010 Fisica contemporanea e filosofia (2s, 2c, 3 ECTS)

Prof. Julio Moreno-Dávila 

La comprensione odierna della natura fisica, elaborata nel Novecento (in particolare la meccanica quantistica e la relatività), pone problemi importanti sia al filosofo che al teologo. Atomismo, unificazione, località, dualità particella - onda, trattamento del tempo e dello spazio, causalità ed altri problemi fisici hanno un impatto nella concezione filosofica del mondo. Essi incidono non soltanto sulla filosofia della natura e sulla filosofia della scienza, ma ci inducono a ripensare perfino la nostra metafisica. In questo corso, oltre ad una introduzione non tecnica dei concetti principali della meccanica quantistica e della relatività, ci accingeremo a studiare l’impatto di questi modelli del mondo sulla filosofia e valuteremo le principali posizione filosofiche al riguardo: Indeterminazione, realismo, positivismo, strumentalismo, relativismo ed altre.

Il corso si svolgerà in modalità intensiva, i giorni: dal 28 marzo al 16 aprile (tranne i martedì), dalle 15:30 alle 17:15.

 

SFO003 Biologia per filosofi (2s, 2c, 3 ECTS)

Prof. Pietro Ramellini 

Introduzione: problemi di confine tra biologia e filosofia. 1. Una questione di definizioni: il vivente, la vita e il vivere. 2. Alle radici del biologico: l’irrisolto problema delle origini; materia ed energia nei viventi. 3. I confini della vita: il minimum vitale (e il suo maximum); l’inizio e il termine della vita; la vita sospesa. 4. La parte e il tutto: macchine, sistemi e organismi; strutture, funzioni e regolazioni; i viventi tra complicazione e complessità. 5. Il pensiero informazionale in biologia: informazioni e codici, istruzioni e programmi, genotipi e fenotipi. 6. Tra organismo e ambiente: la questione del confine; vivere e convivere. 7. Dalla macromolecola alla biosfera: i biolivelli. 8. La questione del divenire in biologia: stati e processi, ontogenesi e filogenesi. 9. Il posto dell’uomo nella natura: posizione sistematica della specie Homo sapiens; l’ominazione. 10. Altri mondi, altre vite? La vita extraterrestre; l’Artificial Life. 11. Conclusioni: ancora e sempre, la necessità di una biologia generale.

Il corso non richiede particolari conoscenze di biologia; eventuali nozioni specifiche necessarie allo svolgimento del programma saranno richiamate dal docente stesso durante le lezioni. E' intenzione del docente offrire agli studenti la possibilità di discutere insieme argomenti di comune interesse anche al di là dell'orario di lezione.

Il corso si svolgerà i giovedì pomeriggio del secondo semestre, dalle 15.30 alle 17.15.

 

Moduli:

1. Scienziati e credenti
2. Evoluzione e Creazione
3. La mediazione della filosofia tra la scienza e la fede
4. Creazione e teorie sull’origine dell’universo
 

Periodo: dal 19 ottobre 2010 al 20 maggio 2011 (tutti i martedì indicati nel calendario delle lezioni, dalle ore 15:30 alle ore 18:40).

Iscrizioni: Grazie alla sua struttura ciclica, il Master può accogliere nuovi studenti all’inizio di ogni semestre. Date utili: dal 1 settembre al 29 ottobre 2010 e dal 17 gennaio al 18 febbraio 2010.

Come seguire il Master

Sono previste tre modalità per seguire i corsi e le conferenze del Master:

- modalità presenziale: le lezioni del Master si tengono presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Via degli Aldobrandeschi, 190 Roma;

- modalità a distanza, tramite videoconferenza: qualora fosse raggiunto un numero sufficiente di iscritti, sarà possibile partecipare mediante video-conferenza dalle sedi distaccate già operative (Bologna, Milano, Maddaloni) o da creare;

- modalità a distanza tramite internet (streaming): gli studenti a distanza possono seguire i corsi prescritti e le conferenze del Master da casa propria nella modalità streaming, via internet, senza aggravio di spese, con l’unico obbligo di presenza agli esami.

 

Vedi la pagina web del Master


Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
Via degli Aldobrandeschi, 190
00163 Roma
Tel                 06 66527854         06 66527854  
www.upra.org
www.stoqproject.it
e-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.



Aggiungi questa pagina nelle tue reti sociali preferite:
Reddit! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! StumbleUpon! TwitThis Joomla Free PHP
Share/Save/Bookmark